Il trofeo Jean Marc Mosca è un memorial, nato intorno agli anni 2000, in ricordo dell'amico del GSA Pollone prematuramente scomparso.

13 e 15 settembre 2018

Si svolge in due giornate di settembre: la prima comprende una gara serale non competitiva di 5 km lungo le vie del paese di Pollone ed è rivolta principalmente ad adulti (i minorenni possono partecipare se accompagnati); mentre la seconda giornata prevede un Mini Giro aperto ai bambini e ragazzi da 0 a 14 anni che si contendono le piazze d’onore in un circuito allestito all’ingresso del Parco della Burcina di Pollone.

Per maggiori info clicca qui

29 Luglio 2018, Pont Saint Martin – Mont Crabun

 

Con l'edizione del 2018 della BMC è stato ideato il CIRCUITO 3 CIME.

Il circuito comprende tre competizioni skyrace:

1° luglio 2018, Biella – Monte Camino  Km. 22,7 con dislivello positivo mt. 2.000

29 Luglio 2018, Pont Saint Martin – Mont Crabun Km.13 con dislivello positivo mt. 2.335

16 settembre 2018, Ivrea Mombarone – Km.20 con  dislivello positivo mt. 2.124

Per un totale di Km. 55,70e 6.459 metri di dislivello positivo.

Altre info sul 3C

Dalla pagina facebook A.P.D. del Pont Saint Martin riportiamo:

"Si svolgerà domenica 29 luglio il CRABUN per tutti: tesserati FIDAL UISP, EPS, per chi corre e basta, per chi usa i bastoncini, per chi vuole vincere e per chi vuole semplicemente arrivare . Ma anche per chi camminare non ce la fa, ma vuole conoscere sentieri e storia di quei luoghi, per loro c'è la camminata SUI SENTIERI DELLA LIBERTA' fino al Prà e poi è festa con il pranzo della Pro Loco, animazione, premiazione e sorteggio di numerosi premi fra tutti gli iscritti. Tra vtutti quelli che ariveranno in vetta a tifare saranno sorteggiati 5 pranzi. E poi non dimenticate la novità: il trittico TRE CIME: dopo Biella-Monte Camino, ecco Pont-Saint-Martin-Crabun e infine a settembre l'Ivrea-Mombarone: vi aspetteranno ricchi premi e sorprese per tutti"

unnamed

 

Domenica 1° luglio 2018

Skyrace competitiva con 1° prova 3C e Trail non competitivo

Per maggiori informazioni: clicca qui 

Grande successo per la 18° edizione della Biella Monte Camino

Vince l’atleta di fama internazionale Tom Owens

Grande soddisfazione da parte del GSA Pollone, società organizzatrice della BMC (Biella Monte Camino), per il positivo esito della 18° ed. dello skyrace diventato un must del circuito skyrace locale e non solo.

Numeri importanti, non solo per affluenza di pubblico lungo tutto il percorso della gara da Biella alla vetta del Monte Camino ma, soprattutto per il numero di iscritti che quest’anno hanno toccato i 255 per la gara competitiva che vanno ad aggiungersi ai 63 della non competitiva. Per un totale di oltre 100 iscritti in più rispetto l’anno passato.

Chi ha toccato la vetta del paradiso con un dito, come lui dice, è stato l’atleta di fama internazionale Tom Owens che con grande soddisfazione è arrivato a tagliare il traguardo con un tempo di 2h19min.

Tom Owens, di origini britanniche, è uno degli skyrunner più quotati a livello internazionale, che ha partecipato alle più importanti competizioni in giro per il mondo piazzandosi con posizioni decisamente ragguardevoli. Simpatico e socievole ha avuto modo in questi di conoscere il biellese e le sue montagne. “Bellissima esperienza, bellissimi posti, un weekend assolutamente fantastico - dice Owens-. Un enorme ringraziamento per la meravigliosa ospitalità di Biella e per la gara della Biella Monte Camino ottimamente organizzata”.La gara disputata domenica 1° luglio ha visto salire sul podio anche: 

 

  • Classifica Assoluta MASCHILE

1 Owens Tom 2:19:02

2 Farcoz Massimo 2:25:06 A.P.D. PONT-SAINT-MARTIN

3 3 Mersi Enzo 2:28:16

  • Classifica Assoluta FEMMINILE

1 Katarzina Kuzminska 2:46:17 ATL CANAVESANA

2 Cravello Barbara 3:04:10 GSA POLLONE

3 Nex Christiane 3:05:06 ATLETICA SANDRO CALVESI

Consulta la classifica completa

Oltre alle premiazioni in denaro (per 1° classificato 350 €, 2° classificato 250 € 3° classificato 150 € per le categorie maschile e femminile) tutti gli atleti hanno ricevuto un premio in prodotti dei vari territori.

Grandi novità quest’anno per la BMC, memorial fratelli Marco e Paolo Cavagnetto di 23 km con 2.000 m. di dislivello positivo. Quella di domenica è stata la prima tappa del nuovo circuito 3C, il neo-nato trittico 3C che comprende tre competizioni skyrace: Biella Monte Camino, Pont Saint Martin Mont Crabun, Ivrea Mombarone per un totale di Km. 55,70 e 6.459 metri di dislivello positivo. Il circuito si chiuderà il 29 luglio con Pont Saint Martin Mont Crabun e il 16 settembre con Ivrea Mombarone. L’idea è nata da tre associazioni sportive: Gruppo Sportivo Alpini Pollone, A.P.D. Pont Saint Martin e A.P.D. Amici del Mombarone con l’intento di valorizzare i territori.

Altra novità della gara di domenica è stato il percorso, con il passaggio dal centro della città di Biella sino al Monte Camino. Che a detta degli atleti è piacito tantissimo. Come sostiene anche Barbara Cravello salita al 2° posto del podio femminile “Complimenti a tutto il GSA Pollone che ha lavorato tanto ma è stato ripagato in tutto: partecipanti, meteo, pubblico. ll nuovo percorso - prosegue Barbara- è più lungo ma è bellissimo ed è piaciuto molto a tutti noi in certi punti non ero mai passata nemmeno io...Ottimo lavoro!”

La BMC è affiliata a CSEN outdoor e FSA skyrunner patrocinata dal Comune di Biella e dal Comune di Pollone, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e delle Funivie di Oropa, i top sponsor sono Tintoria e finissaggio 200 e Novalfa Group invece i fornitori ufficiali sono Menabrea, Bandavej, Botalla formaggi, Gabba salumi, Dolce Bon e Tipografia Botalla.

Un grazie da parte di tutto il GSA Pollone va agli sponsor, agli atleti e a tutti i volontari ( protezione civile, soccorso alpino, ANA, gestori dei rifugi -Capanna Renata, Savoia, Rifugio Rosazza- personale addetto alle funivie di Oropa, medici, infermieri, volontari ai ristori e addetti alla viabilità), che hanno contribuito a rendere un successo questa manifestazione!

Vai alla pagina delle BMC 2018 e scopri il nuovo percorso cliccando qui